PROGETTI ED ESPERIENZE DI FERDINANDO GALLO

Tempo fa, il mio vicino, ex titolare di officina meccanica, mi diede qualche suggerimento per combattere la crisi e superare le innumerevoli difficoltà del momento usando la geometria applicata. Si trattava di impegnare senza alcun rischio un capitale variabile per acquistare del materiale pregiato e con poca manualità ci si garantiva un ritorno economico comunque soddisfacente.

Da quanto ho capito, quella persona, che non possedeva alcun titolo di studio, forse aveva casualmente risolto e materializzato una nuova versione del paradosso di Banach-Tarski  applicato a figure diverse dalla sfera.

L'operazione prevista era di sezionare una piastra di oro puro a 24 carati in diverse figure geometriche e poi ricomporle secondo uno schema prestabilito.

Sono rimasto affascinato ed ho subito calcolato quanto sarebbe stato l'utile di questa iniziativa, ho usato le dimensioni di 1.3 m e di  0.5 m rispettivamente per la lunghezza e la larghezza della piastra ; lo spessore è stato previsto di 0.02 m (2 cm).

Ora spiego come deve avvenire l'operazione di taglio della piastra e della sua successiva ricomposizione  evidenziando a colori le figure da ritagliare.

Nei sottostanti disegni si vede come trasponendo il triangolo verde con quello magenta e soprapponendo la figura rossa a quella azzurra si ottenga dal nulla un parallelepipedo in oro puro come scarto dell'operazione - cosa non da poco.

 

Il blocco ricavato delle dimensioni di 0.1 m X 0.1 m X 0.02 m  = 0.2 dm3 per un  Peso specifico oro puro = 19.32 kg/dmdovrebbe avere una massa di 3.864 kg ed un valore commerciale alle quotazioni odierne di 123,648.00 Eur . Insomma veramente un buon affare.

 (Peso specifico oro puro = 19.32 kg/dm3  -  costo al grammo circa 32 Eur/g)

Io personalmente consiglio di non utilizzare frequentemente questa procedura di arricchimento per non destare sospetto presso l'Agenzia delle Entrate.    Inoltre attenzione a non buttare la limatura !!! (polvere d'oro).